Le crespelle ripiene di ricotta, zucchine, asparagi e fave sono un primo piatto gustoso e pratico perché consentono di dividere la preparazione in diversi momenti, oltre a durare qualche giorno. Volendo infatti, potete preparare il giorno prima la base delle crespelle e poi, al momento dell’utilizzo farcirle con il ripieno e infornarle. Oppure potete prepararle, cuocerne una parte e congelare la restante per un’altra volta. Potete anche solo congelare la base ma in questo caso vi consigliamo vivamente di separare ognuna con la carta forno. Le crespelle costituiscono un classico primo piatto che fa contenti tutti, adulti e bambini perché assolutamente goloso. Abbiamo voluto proporvi queste crespelle ripiene di ricotta, zucchine, asparagi e fave in una versione adatta a chi è intollerante al glutine o abbia difficoltà a digerire il latte. Peraltro le farine di riso e miglio oltre a rendere più gustosa la crespella in sè, la rendono più leggera, la consistenza è meno gnucca come per quella con la farina 00. L’effetto collaterale è che è più facile mangiarne in maggior quantità! Se volete rendere la ricetta ancora più leggera e digeribile potete eliminare la besciamella e spadellare le verdure tenute da parte, aggiungendo magari qualche pomodorino fresco e una grattugiata di scorza di limone. Le crespelle sono sempre una validissima opzione per far mangiare le verdure ai bambini, stemperando il gusto con l’uso della ricotta che da’ una nota di dolcezza. Tuttavia se volete renderle ancora più golose e adatte ai bambini potete usare solo la zucchina e aggiungere del prosciutto cotto. Insomma, questo primo piatto è adatto in ogni occasione, è anche un eccellente svuota frigo perché qualsiasi verdura, formaggio, prosciutto, si prestano a fare da ripieno. Come al solito noi vi suggeriamo delle linee guida, una possibile opzione ma una volta sperimentata, sta a voi rendere vostra questa ricetta e trovare l ‘abbinamento che più vi fa gola.

Piatto bello appetitoso, azzardiamo un bel rifermentato in bottiglia di quelli poco alcolici e che si bevono freddi e velocemente! Andiamo su un grande classico come quello di Giovanni Menti, “Roncaje sui lieviti”, 100% Garganega. Dopo la raccolta, le uve portate in cantina vengono caricate in pressa intere e pigiate. La fermentazione avviene totalmente con lieviti naturali ed il controllo della temperatura. Dopo un periodo di affinamento sui lieviti in vasca, viene aggiunto di mosto di Albina (uva garganega passita) il quale inizia una nuova fermentazione in tutta la massa con lieviti e zuccheri naturali. Imbottigliamento senza solfiti.

Se siete curiosi di provare un’ altra ricetta di Penne Lisce di crespelle vi lasciamo qui https://pennelisce.it/crespelle-ripiene-di-ricotta-fiori-di-zucca-zucchine-e-acciughe/.

DifficultyIntermediate

crespelle ripiene di ricotta zucchine asparagi e fave
Yields4 Servings
Prep Time20 minsCook Time15 minsTotal Time35 mins
INGREDIENTI PER LE CRESPELLE
 3 Uova
 125 g Farina di riso
 125 g Farina di miglio
 500 ml Latte senza lattosio
INGREDIENTI PER IL RIPIENO
 250 g Ricotta
 1 Zucchina
 1 Vaschetta fave fresche
 1 Mazzo di Asparagi
INGREDIENTI PER LA BESCIAMELLA
 500 ml Latte senza lattosio
 50 g Burro + 50 da mettere sopra
 80 g Farina di riso o amido di mais
PROCEDIMENTO PER LE CRESPELLE
1

Mettete in una brocca il latte e le uova e sbattete per mescolare, quindi versate il liquido direttamente sulle farine che avrete unito in una ciotola; dovete ottenere un impasto liscio e omogeneo.

2

Se potete fate riposare una mezz’ora, altrimenti procedete versando un mestolo di liquido su una padella bassa che avrete unto con un pochino di burro.

3

Cuocete le crespelle da un solo lato, controllando di volta in volta che la padella sia un pochino unta per evitare che si attacchino; se le fate sottili anche il lato superiore risulterà asciutto. Procedete fino a terminare l’impasto.

PROCEDIMENTO PER IL RIPIENO
4

Prendete le verdure e procedete a prepararle: sgusciate le fave, tagliate a tocchetti piccoli la zucchina, tagliate a rondelle gli asparagi, tenendo da parte le punte.

5

Portate a ebollizione una pentola di acqua salata, quindi sbollentate per 5 minuti le verdure (devono rimanere belle croccanti) e mettete da parte.

6

Preparate il ripieno mettendo in una ciotola la ricotta e due terzi delle verdure, se volete aggiungete del parmigiano (ma c'è già abbastanza formaggio per i nostri gusti anche se un po' di pecorino grattugiato da una nota più marcata), regolate di sale e pepe e mischiate bene. Se volete potete anche aggiungere della scorza di limone e una grattata di noce moscata.

7

Preparate la besciamella con il metodo classico: mettete a scaldare latte e burro ma prima con un pochino del latte formate una pastella con la farina. Quando latte e burro sono caldi, aggiungeteli in una ciotola sulla farina, mescolate, quindi rimettete sul fuoco finche' non si sarà' formata la besciamella.

8

Farcite le crespelle su meta' della superficie, quindi piegatele a fazzoletto e adagiatele su una pirofila, disponetevi sopra la besciamella, le verdure tenute da parte, i 50 gr di burro fuso e un pochino di formaggio grattugiato. Infornate a 180 per 15 minuti finche' non saranno belle dorate.

Vino in abbinamento
9

Piatto bello appetitoso, azzardiamo un bel rifermentato in bottiglia di quelli poco alcolici e che si bevono freddi e velocemente! Andiamo su un grande classico come quello di Giovanni Menti, "Roncaje sui lieviti", 100% Garganega. Dopo la raccolta, le uve portate in cantina vengono caricate in pressa intere e pigiate. La fermentazione avviene totalmente con lieviti naturali ed il controllo della temperatura. Dopo un periodo di affinamento sui lieviti in vasca, viene aggiunto di mosto di Albina (uva garganega passita) il quale inizia una nuova fermentazione in tutta la massa con lieviti e zuccheri naturali. Imbottigliamento senza solfiti.

Ingredients

INGREDIENTI PER LE CRESPELLE
 3 Uova
 125 g Farina di riso
 125 g Farina di miglio
 500 ml Latte senza lattosio
INGREDIENTI PER IL RIPIENO
 250 g Ricotta
 1 Zucchina
 1 Vaschetta fave fresche
 1 Mazzo di Asparagi
INGREDIENTI PER LA BESCIAMELLA
 500 ml Latte senza lattosio
 50 g Burro + 50 da mettere sopra
 80 g Farina di riso o amido di mais

Directions

PROCEDIMENTO PER LE CRESPELLE
1

Mettete in una brocca il latte e le uova e sbattete per mescolare, quindi versate il liquido direttamente sulle farine che avrete unito in una ciotola; dovete ottenere un impasto liscio e omogeneo.

2

Se potete fate riposare una mezz’ora, altrimenti procedete versando un mestolo di liquido su una padella bassa che avrete unto con un pochino di burro.

3

Cuocete le crespelle da un solo lato, controllando di volta in volta che la padella sia un pochino unta per evitare che si attacchino; se le fate sottili anche il lato superiore risulterà asciutto. Procedete fino a terminare l’impasto.

PROCEDIMENTO PER IL RIPIENO
4

Prendete le verdure e procedete a prepararle: sgusciate le fave, tagliate a tocchetti piccoli la zucchina, tagliate a rondelle gli asparagi, tenendo da parte le punte.

5

Portate a ebollizione una pentola di acqua salata, quindi sbollentate per 5 minuti le verdure (devono rimanere belle croccanti) e mettete da parte.

6

Preparate il ripieno mettendo in una ciotola la ricotta e due terzi delle verdure, se volete aggiungete del parmigiano (ma c'è già abbastanza formaggio per i nostri gusti anche se un po' di pecorino grattugiato da una nota più marcata), regolate di sale e pepe e mischiate bene. Se volete potete anche aggiungere della scorza di limone e una grattata di noce moscata.

7

Preparate la besciamella con il metodo classico: mettete a scaldare latte e burro ma prima con un pochino del latte formate una pastella con la farina. Quando latte e burro sono caldi, aggiungeteli in una ciotola sulla farina, mescolate, quindi rimettete sul fuoco finche' non si sarà' formata la besciamella.

8

Farcite le crespelle su meta' della superficie, quindi piegatele a fazzoletto e adagiatele su una pirofila, disponetevi sopra la besciamella, le verdure tenute da parte, i 50 gr di burro fuso e un pochino di formaggio grattugiato. Infornate a 180 per 15 minuti finche' non saranno belle dorate.

Vino in abbinamento
9

Piatto bello appetitoso, azzardiamo un bel rifermentato in bottiglia di quelli poco alcolici e che si bevono freddi e velocemente! Andiamo su un grande classico come quello di Giovanni Menti, "Roncaje sui lieviti", 100% Garganega. Dopo la raccolta, le uve portate in cantina vengono caricate in pressa intere e pigiate. La fermentazione avviene totalmente con lieviti naturali ed il controllo della temperatura. Dopo un periodo di affinamento sui lieviti in vasca, viene aggiunto di mosto di Albina (uva garganega passita) il quale inizia una nuova fermentazione in tutta la massa con lieviti e zuccheri naturali. Imbottigliamento senza solfiti.

Crespelle ripiene di ricotta, zucchine, asparagi e fave

Lascia un commento & facci sapere cosa ne pensi di questa ricetta!