Il Gateau o gattò come lo chiamano in Campania e’ un piatto ricco, sontuoso. Può costituire un piatto unico oppure un elegante antipasto. Proprio per questo, avvicinandosi la Pasqua, abbiamo deciso di proporvelo in una versione a nostro parere piu’ leggera e completa. Il gateau di patate, broccoli e spinacini e’ infatti una versione alternativa a quello tradizionale. La ricetta classica prevede infatti un maggior uso di uova, burro nell’ impasto e un abbondante quantita’ di formaggi e prosciutto. Proprio perché questo gatto’ costituisce non un piatto unico ma un antipasto, abbiamo ridotto l’apporto di formaggio, per introdurre verdure, che danno una nota più fresca ad un piatto decisamente ricco!

Questa ricetta è tipica della cucina campana, legata particolarmente alla storia della Città di Napoli.
Secondo la tradizione, il gateau o gatto’ venne preparato per la prima volta nel 1768, in occasione del matrimonio tra l’ arciduchessa Maria Carolina D’ Asburgo e Ferdinando IV di Borbone.
E noi abbiamo il vino adatto: “La Baronessa”, 100% Fiano dell’ Irpinia, rifermentato in bottiglia secondo il metodo ancestrale. Perfetto per l’antipasto di Pasqua, di facile beva, si presenta con i lieviti in bottiglia e può essere bevuto così oppure capovolgendo e facendo scender i lieviti. Al naso profuma di pane, pera, gelsomino con finale di nocciola. In bocca è bello vibrante, fresco, con note di spezie leggere.

Se volete provare un alternativa sempre con le patate, golosa e adatta al menù di Pasqua, vi proponiamo le nostre crocchette di patate: https://pennelisce.it/crocchette-di-patate-e-spinaci-al-forno/ Noi le abbiamo fatte al forno ma voi potete friggerle per renderle ancora più ricche.

DifficultyIntermediate

gateau di patate broccoli e spinacini
Yields4 Servings
Prep Time20 minsCook Time20 minsTotal Time40 mins
INGREDIENTI
 3 Patate grandi
 50 g Pecorino
 50 g Grattugiato mix
 125 g Spinacini
 3 Uova
 1 Broccolo
 100 g Prosciutto cotto a cubetti
 Pangrattato
 40 g Burro fuso
PROCEDIMENTO
1

Preparate una pentola di acqua bollente salata e dopo averlo diviso in cime, tuffateci il broccolo per 5 minuti. Deve rimanere sodo.

2

Pelate le patate tagliatele a tocchetti e mettetele a bollire nell' acqua salata. Prendete gli spinacini e passateli in padella finché non saranno belli appassiti condendoli con olio, sale e pepe. Oppure se volete semplificare potete scottarli 2 minuti in acqua, prima di sbollentare i broccoli. Dovrete poi strizzarli bene.

3

Una volta cotte, scolate le patate e con l'aiuto di uno schiaccia patate o per chi non lo avesse con il setaccio a maglie fini, schiacciate le patate per ridurle ad un soffice impasto e mettetelo in una ciotola.

4

A questo punto aggiungete le verdure dopo averle tritate grossolanamente.
Se volete fare un lavoro un po' più certosino ma esteticamente elegante, potete fare così: dopo aver sminuzzato gli spinaci finemente, mettete i broccoli a strati di modo tale che tagliando si vedano ordinati in sezione.

5

Aggiungete il prosciutto cotto a cubetti. A questo punto mescolate le uova con i formaggi in una ciotola e poi unitele all' impasto mescolando dal basso verso l' alto.

6

Mettete l' impasto in una teglia rettangolare dopo averla spennellata con il burro fuso e cosparsa di pangrattato. Pigiate bene per compattare, quindi spalmate la sommità con il burro fuso, cospargete di pangrattato e se volete, aggiungete del pecorino grattugiato. Infornate a180 gradi per 20 minuti.

7

Una volta pronto potete porzionarlo in modo classico oppure potete copiarlo con un ring rotondo e impiantarlo con delle foglie di spinacino fresco.

Vino in abbinamento
8

Questa ricetta è tipica della cucina campana, legata particolarmente alla storia della Città di Napoli.
Secondo la tradizione, il gateau o gatto' venne preparato per la prima volta ne 1768, in occasione del matrimonio tra l' arciduchessa Maria Carolina D' Asburgo e Ferdinando IV di Borbone.
E noi abbiamo il vino adatto: "La Baronessa", 100% Fiano dell' Irpinia, rifermentato in bottiglia secondo il metodo ancestrale. Perfetto per l'antipasto di Pasqua, di facile beva, si presenta con i lieviti in bottiglia e può essere bevuto così oppure capovolgendo e facendo scender i lieviti. Al naso profuma di pane, pera, gelsomino con finale di nocciola. In bocca è bello vibrante, fresco, con note di spezie leggere.

Ingredients

INGREDIENTI
 3 Patate grandi
 50 g Pecorino
 50 g Grattugiato mix
 125 g Spinacini
 3 Uova
 1 Broccolo
 100 g Prosciutto cotto a cubetti
 Pangrattato
 40 g Burro fuso

Directions

PROCEDIMENTO
1

Preparate una pentola di acqua bollente salata e dopo averlo diviso in cime, tuffateci il broccolo per 5 minuti. Deve rimanere sodo.

2

Pelate le patate tagliatele a tocchetti e mettetele a bollire nell' acqua salata. Prendete gli spinacini e passateli in padella finché non saranno belli appassiti condendoli con olio, sale e pepe. Oppure se volete semplificare potete scottarli 2 minuti in acqua, prima di sbollentare i broccoli. Dovrete poi strizzarli bene.

3

Una volta cotte, scolate le patate e con l'aiuto di uno schiaccia patate o per chi non lo avesse con il setaccio a maglie fini, schiacciate le patate per ridurle ad un soffice impasto e mettetelo in una ciotola.

4

A questo punto aggiungete le verdure dopo averle tritate grossolanamente.
Se volete fare un lavoro un po' più certosino ma esteticamente elegante, potete fare così: dopo aver sminuzzato gli spinaci finemente, mettete i broccoli a strati di modo tale che tagliando si vedano ordinati in sezione.

5

Aggiungete il prosciutto cotto a cubetti. A questo punto mescolate le uova con i formaggi in una ciotola e poi unitele all' impasto mescolando dal basso verso l' alto.

6

Mettete l' impasto in una teglia rettangolare dopo averla spennellata con il burro fuso e cosparsa di pangrattato. Pigiate bene per compattare, quindi spalmate la sommità con il burro fuso, cospargete di pangrattato e se volete, aggiungete del pecorino grattugiato. Infornate a180 gradi per 20 minuti.

7

Una volta pronto potete porzionarlo in modo classico oppure potete copiarlo con un ring rotondo e impiantarlo con delle foglie di spinacino fresco.

Vino in abbinamento
8

Questa ricetta è tipica della cucina campana, legata particolarmente alla storia della Città di Napoli.
Secondo la tradizione, il gateau o gatto' venne preparato per la prima volta ne 1768, in occasione del matrimonio tra l' arciduchessa Maria Carolina D' Asburgo e Ferdinando IV di Borbone.
E noi abbiamo il vino adatto: "La Baronessa", 100% Fiano dell' Irpinia, rifermentato in bottiglia secondo il metodo ancestrale. Perfetto per l'antipasto di Pasqua, di facile beva, si presenta con i lieviti in bottiglia e può essere bevuto così oppure capovolgendo e facendo scender i lieviti. Al naso profuma di pane, pera, gelsomino con finale di nocciola. In bocca è bello vibrante, fresco, con note di spezie leggere.

GATEAU DI PATATE, BROCCOLI E SPINACINI

Lascia un commento & facci sapere cosa ne pensi di questa ricetta!