Skip to main content

Continua anche questo mese la rubrica di pennelisce.it dedicata alle caratteristiche dei segni zodiacali in collaborazione con il nostro amico ed esperto di Tarocchi, Luca che ha un Blog https://arcanuumxii.wordpress.com e un profilo Instagram @tregrani_tarot, a cui si possono rivolgere domande relative ai tarocchi o farsi leggere le carte, anche virtualmente! 

La Vergine: il segno zodiacale che si insinua fra l’orgoglio del Leone e l’indecisione della Bilancia. L’individuo virgineo lo riconoscete: ha la giacca perfettamente stirata, i capelli in ordine, probabilmente un’agenda piena di appuntamenti scritti in rigoroso corsivo senza errori né cancellature e, soprattutto, un sopracciglio sempre alzato e pronto a dire la sua su una qualsivoglia caratteristica della vostra persona. 

Le Vergini sanno essere sensuali come una Venere di Milo e precise come un post su Facebook al riguardo di una locuzione avverbiale sulla pagina dell’Accademia della Crusca. Non disdegnano l’analisi razionale. Nemmeno quando vi fanno l’intera casistica di tutti i comportamenti sbagliati che vostra madre (sua suocera) ha tenuto alla cena della vigilia di Natale del 1994 quando vi ha regalato quella terribile teiera inglese che mal si sposta con il vostro servizio di tazze irlandesi. Hanno probabilmente l’armadio più organizzato di tutti e, sono quasi sicuro, che si divertano, diabolicamente, ad invertire l’ordine dei vestiti a seconda di quale caratteristica gli sconfinferi meglio: colore, taglia, tessuto, età del capo… 

Sono un segno sempre pronto ad aiutarvi. Se avete bisogno di lei sappiate che, se sentite un campanello suonare, lei è già alla porta. Ha portato con sé sufficienti libri sull’argomento, ha iniziato già a stilare una lista di difetti che dovete correggere e sta ancora ultimando la lista (ahimè quasi vuota) dei pregi sui quali dovete puntare. 

La precisione è sicuramente uno dei pregi migliori della Vergine e, sono certo, che se dovessimo compararla ad un tipo di pasta, non ci sia miglior paragone della impeccabile superficie priva di imperfezioni delle penne lisce! 

La vergine ama i piatti semplici, poco elaborati, interessato a carni magre, tipo pollo, ma anche una cucina vegetariana, pulita, senza grassi. Ama anche però le confetture fatte in casa, le conserve e tutto ciò che è sano.  

Segno perfetto per le ricette di pennelisce.it, soprattutto quelle no frills come ad esempio: la panzanella, con ingredienti della tradizione, saporita e a km 0. Come anche i biscotti senza lattosio, e non dimentichiamo le nostre penne lisce in versione acciughe e menta. E come piatto principale un bel filetto di branzino meglio se cotto a bassa temperatura. Mentre per i vini restiamo su qualcosa di poco alcolico, secco, come una Schiava che ha una gradazione di 11%, vitigno autoctono trentino di colore rosso scarico. Ma anche un pinot grigio di giovane età, e magari un Moscato di Canelli da abbinare al dolce!  

Leave a Reply