Skip to main content

Pensando all’Aquario viene in mente la canzone del ‘69 “The Age of Aquarius”, il cui ritornello fa: “ let the sunshine in”, una canzone stupenda, peraltro parte della colonna sonora del film Forrest Gump. Questo ritornello racchiude lo spirito di questo segno: energico ed esuberante. L’Aquario è un segno d’aria e il pianeta che lo governa è Urano, considerato in Astrologia il pianeta della rivoluzione ed infatti i nati sotto questo segno sono dotati di uno spiccato interesse per la tecnologia e per tutto cio’ che e’ innovativo. Riescono a raggiungere i loro obiettivi impegnandosi a qualsiasi costo ma solo quando il fine e’ comune, il che li può far apparire anche un po’ falsi agli occhi degli altri (non che questo li preoccupi). Questo perché  l’ Aquario considera fondamentale il funzionamento del gruppo in quanto comunità , in cui ognuno liberamente esprime se stesso, dando valore agli altri. Credono fermamente in ciò che dicono e per difendere le loro tesi non si tirano indietro di fronte a nessun dibattito. Il problema è un altro: credono in ciò che dicono finché non cambiano opinione, il che accade spesso, in quanto l’Aquario è attratto dalla novità, dal cambiamento. È un amante della tecnologia e delle innovazioni: “Sii aria che diventa acqua, che prende le fattezze di cio’ che  la ostacola ma ricordati che non apparterrai mai ad una sola forma, sarai un dispetto al fuoco che proverà a educarti” (cit. Gero – Zodiac, Paolo Barbieri). L’Aquario odia la staticità sia nel lavoro che in amore, e’ molto centrato, autonomo e questo a volte lo porta involontariamente a diventare un punto di riferimento. Dunque, se siete amanti delle novità, avete spirito di gruppo, pur mantenendo la vostra indipendenza, allora siete degni di far parte dell’entourage  dell’Aquario, che essendo peraltro ambizioso, ama circondarsi di persone che svolgano lavori di prestigio, anche diversi dal suo, purché interessanti. 

Pertanto, poiché l’Aquario ama la condivisione, più che un invito a pranzo o a cena, se volete farlo felice è perfetto un brunch, magari coinvolgendo altri amici, perché possiate chiacchierare e scambiarvi idee e poi perche’ il brunch non ha un vincolo di orari e permette a ciascuno di interagire nei tempi e nei modi che preferisce. Ovviamente dovete scegliere un locale di tendenza, magari di quelli dove si possono fare le ordinazioni direttamente con l’ I-pad, che abbia cibo healthy e utilizzi materiali riciclabili per tovaglie e suppellettili. 

Pensando ad un brunch abbiamo optato in primis per: 

1 – I pancakes: da condividere e molto instagrammabili perché si sa, l’Aquario ama far saper ciò che mangia ( l’ hashtag foodporn e’ d’ obbligo). Perfetto in abbinamento con una bella tazza fumante di caffè lungo americano. https://pennelisce.it/pancake-con-frutti-di-bosco-e-sciroppo-dacero/

2- Il nostro uovo poche’ con crumble salato su crema di cavolo: piatto elegante, fotogenico, fa tanti like ed è anche buono da mangiare. In abbinamento una bella Birra artigianale, magari un po’ amara e croccante che pulisca bene la bocca. https://pennelisce.it/uovo-poche-con-crema-di-cavolo-romanesco-crumble-allolio-di-parmigiano-e-mandorle/

3 – Tomino con speck e crema di cavolfiore viola: cromaticamente divertente, saporito, facile da condividere se avete altri 5 piatti da provare che l’Aquario curioso ha ordinato. https://pennelisce.it/tomino-con-crema-di-cavolo-viola-e-speck/

Per questo piatto sfizioso, ma anche bello saporito, suggerisco un bel calice di Saten, 100% Chardonnay della zona della Franciacorta. Piacevole al palato, fresco e con una bollicina delicata. 

Leave a Reply