Skip to main content

Gli spaghetti gamberoni, fiori di zucca e zafferano sono un ottimo esempio di cucina fusion. L’utilizzo del latte di cocco al posto della panna dona un tocco thai e non lascia in bocca un retrogusto lattoso.

L’ abbinamento degli ingredienti è pensato per far risaltare al massimo i sapori. I gamberoni si sposano perfettamente con la salsa al cocco e zafferano perché entrambi sapori grassi e dolci. I pomodorini danno la nota acida che stimola le papille gustative, mentre lo speck da la sapidità e la grinta. I fiori di zucca infine, tengono insieme il filo del discorso con la loro nota delicata ma presente sul finale.

Questi sono i benefici del nostro Belpaese: in una decina di minuti riuscire a preparare e godersi un piatto di altissima qualità.

Rispetto al nostro solito abbiamo usato più ingredienti, pertanto se volete potete preparare questo primo per fare bella figura se avete ospiti. Oppure potete semplificarlo lasciando solo i gamberoni, i fiori di zucca e il latte di cocco.

Un piatto ricco, elegante e versatile che si realizza in poco tempo e si gusta con un vino di ottima beva come l’ ischitano la Biancolella della Cantina Cenatiempo.

Se volete provare a realizzare un secondo con i gamberoni potete provare la nostra catalana. Se invece volete provare qualche altra ricetta particolare con il latte di cocco, c’è il nostro interessante contorno di cavolo alla besciamella di cocco e curry.

DifficultyIntermediate

spaghetti gamberoni fiori di zucca e zafferano
Yields4 Servings
Prep Time10 minsCook Time7 minsTotal Time17 mins
INGREDIENTI
 320 g Spaghetti
 1 Vaschetta fiori di zucca
 8 Gamberoni
 1 Vaschetta pomodorini
 2 Fette di speck
 5 Pistilli di zafferano
 1 Lattina latte di cocco
PROCEDIMENTO
1

Per prima cosa mettete sul fuoco una pentola di abbondante acqua salata per la pasta.

2

Prendete i gamberoni, privateli del carapace, togliete la testa e il filetto nero interno. Se volete potete usare le teste per fare una bisque come vi abbiamo spiegato qui: https://pennelisce.it/gamberoni-alla-catalana-e-maionese-allo-zenzero/

3

Prendete i pomodorini, tagliateli a meta' e mettete da parte.

Il consiglio
4

Scaldate una padella aggiungendo se volete uno spicchio d'aglio, e rosolate insieme lo speck. Dopo un paio di minuti aggiungete i pomodorini, i fiori di zucca a rosolare a fiamma vivace e fate cuocere per qualche minuto.

5

Calate gli spaghetti e nel mentre aggiungete i gamberoni al sugo, rosolandoli per qualche minuto. A questo punto aggiungete i pistilli di zafferano dopo averli fatti rinvenire nel latte di cocco e fate cuocere a fiamma alta per far asciugare un po' la salsa.

6

Scolate la pasta due minuti prima e terminate di cuocerla nel sugo.

Vino in abbinamento
7

Vitigno autoctono dell'Isola di Ischia, la Biancolella della Cantina Cenatiempo, ha il nome dato dai Greci a questo angolo dell’Isola, Kalimera, che annuncia come un buongiorno, la ricchezza che il suolo vulcanico, la perfetta esposizione solare e la sua altitudine regalano a questo vino. Al naso, sentori di frutta matura e macchia mediterranea con note di ginestra, in bocca conferma la sua pienezza, mineralità e lunga persistenza.

Ingredients

INGREDIENTI
 320 g Spaghetti
 1 Vaschetta fiori di zucca
 8 Gamberoni
 1 Vaschetta pomodorini
 2 Fette di speck
 5 Pistilli di zafferano
 1 Lattina latte di cocco

Directions

PROCEDIMENTO
1

Per prima cosa mettete sul fuoco una pentola di abbondante acqua salata per la pasta.

2

Prendete i gamberoni, privateli del carapace, togliete la testa e il filetto nero interno. Se volete potete usare le teste per fare una bisque come vi abbiamo spiegato qui: https://pennelisce.it/gamberoni-alla-catalana-e-maionese-allo-zenzero/

3

Prendete i pomodorini, tagliateli a meta' e mettete da parte.

Il consiglio
4

Scaldate una padella aggiungendo se volete uno spicchio d'aglio, e rosolate insieme lo speck. Dopo un paio di minuti aggiungete i pomodorini, i fiori di zucca a rosolare a fiamma vivace e fate cuocere per qualche minuto.

5

Calate gli spaghetti e nel mentre aggiungete i gamberoni al sugo, rosolandoli per qualche minuto. A questo punto aggiungete i pistilli di zafferano dopo averli fatti rinvenire nel latte di cocco e fate cuocere a fiamma alta per far asciugare un po' la salsa.

6

Scolate la pasta due minuti prima e terminate di cuocerla nel sugo.

Vino in abbinamento
7

Vitigno autoctono dell'Isola di Ischia, la Biancolella della Cantina Cenatiempo, ha il nome dato dai Greci a questo angolo dell’Isola, Kalimera, che annuncia come un buongiorno, la ricchezza che il suolo vulcanico, la perfetta esposizione solare e la sua altitudine regalano a questo vino. Al naso, sentori di frutta matura e macchia mediterranea con note di ginestra, in bocca conferma la sua pienezza, mineralità e lunga persistenza.

Spaghetti gamberoni, fiori di zucca e zafferano

Leave a Reply